info@hiveenergy.co.uk

 

La giapponese ITOCHU e Hive Hydrogen SA firmano un memorandum di cooperazione per il progetto di esportazione di ammoniaca verde Coega da 5,8 miliardi di dollari

  • ITOCHU Corporation e Hive Hydrogen hanno concordato di collaborare su questioni relative allo sviluppo, alla produzione, al funzionamento, alla commercializzazione, all'acquisto e alla distribuzione di idrogeno verde e ammoniaca.
  • Il 25 settembre 2023 è stato concordato a Tokyo uno storico memorandum di cooperazione tra Giappone e Sudafrica, che riconosce che il Sudafrica ha la capacità e l'abilità di diventare un produttore competitivo a livello internazionale di idrogeno e ammoniaca verde.

Thulani Gcabashe (Presidente di Hive Hydrogen SA) e Shinya Ishizuka (CEO di ITOCHU Africa Bloc) firmano il Memorandum di cooperazione alla presenza di Sua Eccellenza l'Ambasciatore del Giappone Ushio Shigeru (in alto a destra) e di Baphelele Mhlaba (Capo dello Staff dell'Ufficio del Premier - Capo Orientale).

Hive Hydrogen SA [Hive] e ITOCHU Corporation [ITOCHU] hanno celebrato la firma del Memorandum of Co-operation (MoC) venerdì 8 dicembre a Nelson Mandela Bay, in Sudafrica, per far progredire il progetto di esportazione di ammoniaca verde Coega [Progetto] di Hive.

Lo scopo di questo memorandum d'intesa è quello di identificare chiaramente le aree importanti in cui Hive e ITOCHU dovranno impegnarsi per poter raggiungere i rispettivi obiettivi commerciali in materia di idrogeno verde e ammoniaca in modo strategico, strutturato, sicuro ed economico.

Il memorandum d'intesa fornisce un quadro di riferimento per lo sviluppo di una soluzione ecologica per l'ammoniaca a basso costo, che include tra l'altro il potenziale coinvolgimento di ITOCHU come investitore strategico e acquirente in relazione al progetto.

Entrambe le Parti riconoscono che lo sviluppo del Progetto richiede ulteriori sviluppi tecnici, normativi e di mercato, compreso l'impegno dei principali membri della catena di approvvigionamento e dei governi.

ITOCHU e Hive hanno inoltre concordato di collaborare per comprendere le tempistiche, le dimensioni e la domanda di mercato per l'ammoniaca verde, nonché il modo migliore per suddividere in fasi lo sviluppo e la costruzione dell'impianto al fine di migliorare la redditività del progetto.

Kagami Biraki, - la cerimonia di apertura della botte di Sake celebrativa di ITOCHU-Hive

Colin Loubser (Direttore Generale di Hive Hydrogen, Baphelele Mhlaba (Capo di Gabinetto dell'Ufficio del Premier - Capo Orientale), Thulani Gcabashe (Presidente di Hive Hydrogen SA) e Shinya Ishizuka (CEO di ITOCHU Africa Bloc) e Sua Eccellenza l'Ambasciatore del Giappone Ushio Shigeru (in alto a destra).

Il presidente di Hive, Thulani Gcabashe, ha dichiarato: "Questa è una pietra miliare storica per il progetto, dopo un entusiasmante periodo di impegno con ITOCHU in Giappone e il loro dinamico ufficio in Sudafrica. L'enorme impatto positivo che questo progetto avrà sulla Nelson Mandela Bay, sull'Eastern Cape e sul Sudafrica è accolto con favore da tutti noi e non vediamo l'ora di lavorare insieme per raggiungere un significativo accordo di offtake e un investimento nel progetto da parte di ITOCHU".

Shinya Ishizuka, CEO di ITOCHU Africa Bloc, ha commentato: "Questo memorandum d'intesa rappresenta un altro grande passo avanti per ITOCHU nel suo crescente ruolo di leadership nella costruzione di una catena di fornitura di combustibile sostenibile e pulito di ammoniaca verde verso l'estremo oriente e a livello globale". Con questo sviluppo collaborativo dell'ammoniaca verde, ITOCHU mira a creare un'ampia gamma di catene di valore dell'ammoniaca in varie applicazioni industriali esistenti e sosterrà i nostri clienti e le nostre industrie nel raggiungimento degli obiettivi di bassa carbonizzazione".

Coega è il progetto di idrogeno e ammoniaca verde di punta di Hive. Inizialmente, la capacità di energia rinnovabile per lo sviluppo è di circa 3,6 GW di energia solare fotovoltaica ed eolica terrestre, con ulteriori siti identificati per un totale di oltre 12 GW per ulteriori fasi del progetto. Una volta in funzione, nel 2028, questo sito dovrebbe esportare ammoniaca verde, idrogeno verde e potenzialmente anche nitrato di ammonio da Coega.

ITOCHU Corporation è un conglomerato giapponese leader nel commercio e negli investimenti nazionali e internazionali. Con circa 90 uffici in 61 Paesi del mondo, è attiva in diversi settori, tra cui tessile, macchinari, estrazione mineraria e metalli, energia, prodotti chimici, alimentari, prodotti generici, immobiliare, tecnologie dell'informazione e della comunicazione e finanza. ITOCHU ha stabilito che i contributi agli SDG e il rafforzamento delle sue iniziative sugli SDG sono una delle sue politiche di base nel suo piano di gestione a medio termine. Nell'ambito di questa politica, ITOCHU intende contribuire alla costruzione di una società decarbonizzata e ha rafforzato le iniziative per la creazione di una catena di valore per la fornitura stabile di ammoniaca, l'esportazione, lo sviluppo di navi alimentate ad ammoniaca e l'attività di bunkeraggio, nonché l'utilizzo per applicazioni legate ai fertilizzanti.

Hive Hydrogen South Africa è stata fondata da Hive Energy e BuiltAfrica. Hive Energy è l'azionista al 75% di Hive Hydrogen SA ed è il principale finanziatore e co-sviluppatore del progetto.

BuiltAfrica detiene una partecipazione del 25% in Hive Hydrogen South Africa e ne è co-sviluppatore. È una società di sviluppo di energie rinnovabili con sede in Sudafrica ed è stata fondata da Thulani Gcabashe nel 2009 come azienda di investimento e sviluppo focalizzata su settori che supportano lo sviluppo sostenibile. Nei suoi primi 10 anni di vita, il Gruppo si è concentrato sullo sviluppo di progetti di energia rinnovabile in Sudafrica, avendo partecipato con successo ai primi cicli di approvvigionamento di energia rinnovabile nell'ambito del Renewable Energy Independent Power Producer Programme (REIPPP) del governo sudafricano. Durante questo periodo sono stati costruiti e sono in funzione due impianti di generazione solare. Inoltre, il Gruppo BuiltAfrica è stato coinvolto in progetti di efficienza energetica volti a ridurre i picchi di domanda del sistema elettrico.

Thulani Gcabashe è stato presidente del Gruppo Standard Bank e della Standard Bank of South Africa dal 2015 al 2022 ed è l'attuale presidente di Hive Hydrogen SA. Ha iniziato la sua carriera come urbanista e pianificatore regionale nel 1982. Dopo aver esercitato la professione di direttore di uno studio di architetti e urbanisti, nel 1993 è entrato a far parte dell'azienda elettrica nazionale Eskom. Nel 1999 è stato nominato vice direttore generale di Eskom, presidente di Eskom Enterprises e ha fatto parte del consiglio di amministrazione di Eskom e del Consiglio per l'elettricità. Nel 2000 è diventato amministratore delegato di Eskom, carica che ha ricoperto fino al 30 aprile 2007. Nel 2008 ha fondato il gruppo BuiltAfrica, di cui è stato presidente esecutivo fin dall'inizio.